Introduzione: un bisogno che arriva da lontano.

A malapena abbiamo una vaga idea delle azioni delle ONG (di alcune di loro) e dei loro progetti di Aiuti Umanitari sul campo. L`informazione, quando arriva, ci appare diluita, con interferenze. Non sappiamo bene chi fa cosa e dove, e tantomeno in che maniera.

Da 60 anni, nelle operazioni di Aiuto Umanitario intervengono diverse organizzazioni di differenti paesi finanziate da tutte le classi di donatori; dalle donazioni private a piccoli e grandi governi. Ognuno dei quali apporta le proprie idee e i propri modi di fare, i suoi modi di capire la crisi umanitaria e la sua particolare ricetta per combatterla. Inutile dire che alcune sono più efficaci di altre e non sempre sono adeguate al luogo dove si applicano. Tutto questo succede, di solito, lontano dai nostri comodi saloni.

Per cercare di trovare un comune accordo tra tutto questo borbottio internazionale – una specie di torre di Babele – di opinioni tecniche – anche politiche – su quale sia il miglior modo per aiutare sul campo coloro che sono stati colpiti da una crisi concreta (possono essere persone colpite da un terremoto, sfollati a causa di un`inondazione, rifugiati in fuga da una guerra, etc.) si convocano numerose riunioni dove si affrontano tutti gli argomenti immaginabili; dalla situazione generale della sicurezza fino a quanti litri di acqua riceverà ciascuna delle vittime al giorno. Sono gli stranieri (estranei) della comunità internazionale che sono andati a lavorare sul campo per aiutare la popolazione locale affetta a decidere tutto per loro.

Terremoti, inondazioni,grandi siccità, carestie, guerre; non importa il paese o lo scenario dove si verifica la calmità; sempre si trova qualcosa in comune, sempre manca la stessa presenza: la voce delle persone colpite, l`opinione di coloro che siamo andati ad aiutare. L`incidentato, il rifugiato, colui che soffre la siccità o la carestia; in definitiva, il beneficiario, il cliente, non è mai presente in queste riunioni dove si decide il suo destino.

Con la pretesa di mettere al centro dell`attenzione il tema dell`assenza delle persone chiave, ovvero le vittime vere e proprie, Relief voice mette a disposizione gli strumenti che permettono di dare voce a questa gente.

Lista di ONG